Totò – Il principe della risata

Ridere è salute, ci libera dallo stress e dall’ansia e migliora anche l’equilibrio!

E fattela una risata! Come ti senti? Libero, leggero, sicuramente più bendisposto con il mondo. Tutti sanno che un atteggiamento positivo nei confronti della vita cambia tutto. Ma un conto è essere ottimisti, un conto è vivere la risata. Che è diverso. Perché non significa creare un mondo che non c’è, ma restare in contatto con la realtà. Guardandola però con occhi diversi. E tutto questo non solo fa bene all’equilibrio psicofisico, ma porta benefici non trascurabili alla fisiologia generale. Anche ad esempio, migliorando la stabilità posturale ed evitando così cadute accidentali.

E quindi, si, vai avanti tu che mi vien da ridere!

La scienza dietro il potere della risata

Ridere-anti-stress naturale

Per strada siamo sempre più distratti. Proviamo invece a guardare chi incrociamo. Ci sono persone che sorridono. Non sappiamo per quale motivo. Però in qualche modo stiamo meglio. E sorridiamo.

Non è sempre stato così: chi non ha mai sentito il detto “il riso abbonda sulla bocca degli sciocchi”? Ebbene sì, la risata un tempo era prerogativa dei folli, era spiazzante e sconveniente. Ma se la follia (non clinicamente parlando), aprisse le porte dell’immaginazione? E se dietro quella risata ci fosse un adattamento creativo alla vita non sempre così clemente? Beh, non dobbiamo scomodare la scienza per capire che è tutto benessere. Ma la scienza si è scomodata volentieri. Ha portato i clown negli ospedali. Ha scoperto che l’allegria e il benessere dell’umore fanno funzionare meglio le terapie. E che forse la risata è essa stessa terapia, anche se a noi piace pensare che faccia meglio, senza essere una medicina.

Abbiamo capito che ridere fa stare bene. Ma cosa succede al nostro organismo mentre siamo “piegati in due”?

Robert Provine, Ph.D é un neuroscienziato e Docente di Psicologia nella Università del Maryland. È specializzato nello sviluppo del sistema nervoso, incluso il comportamento sociale dell’essere umano.  “Ridere non è solo una reazione a qualcosa di divertente” afferma, “ma è un meccanismo innato dell’essere umano, uno strumento fondamentale per la socializzazione. Ridere è prima di tutto una vocalizzazione che ha il ruolo di connettere le persone di un gruppo tra di loro. È un linguaggio innato che conosciamo tutti. Non è una reazione che si impara, bensì un comportamento istintivo programmato dai nostri geni. Associamo la risata al buon umore ed al gioco, automaticamente*.

Il potere medicinale della risata

amiche che ridono e chiacchierano

Ridere è una potente medicina, che apporta benefici concreti ai nostri corpi ed alla mente sotto forma di:

  • Endorfine; ovvero l’ormone, che hanno la funzione di anestetizzare, procurare uno stato di euforia o sonnolenza simile alla sensazione provocata dagli alcaloidi derivanti dalla morfina o dagli oppiacei. Studi recenti dimostrano che ridere in compagnia permette il rilascio di endorfine nel nostro cervello, facendoci sentire meglio.
  • Contrasto alla depressione: Le ricerche dimostrano che ridere genera il rilascio di serotonina. La scienza però non sa ancora quanto tempo “durano” gli effetti di una risata.
  • Protettore del cuore: Ridere ha un effetto antinfiammatorio che protegge i muscoli del cuore, e anche se la scienza è ancora alla ricerca di “prove evidenti” che metta in relazione benessere del cuore/risata. Di certo farsi una grassa risata male non fa.
  • Tono addominale: mentre ridiamo, contraiamo i muscoli addominali, per questo spesso le persone si tengono la pancia mentre ridono a crepapelle. Non a caso si dice “piegarsi in due dalle risate”.

Test.

Prima di andare avanti con la lettura, proviamo a dare un’occhiata al video qui di seguito, e rispondiamo alle seguenti domande prima e dopo averlo visto:

  • Siamo stressati in questo momento? Se sì, il nostro umore è cambiato una volta visto il video?
  • È vero che ridere è contagioso? Abbiamo riso?

Yoga della risata

Lo stress è un nemico silenzioso capace di fare innumerevoli danni al corpo ed alla mente se non ne siamo pienamente consapevoli. Se soffriamo di stress acuto o cronico, dovremmo prestare attenzione a questo sintomo perché potrebbe sfociare in breve tempo qualcosa di più importante come ansia o senso di depressione, per poi intaccare cuore e sistema circolatorio, sistema immunitario, apparato digerente, gli organi sensoriali ed il cervello. Gli effetti dello stress sono particolarmente aggressivi per le persone anziane, in quanto corpo e mente tendono ad essere meno resilienti con l’età.

Come si riduce lo stress con una risata?

Secondo la University of Maryland Medical Center, “le ricerche hanno dimostrato che per affrontare lo stress acuto avere senso dell’humor aiuta, e molto. Durante una situazione difficile farsi una risata rende possibile gestire meglio lo stress. La risata non solo ci aiuta a scaricare la tensione ma anche a mantenere l’attenzione sulle eventuali possibilità di risoluzione di un problema, e aiuta ad abbassare il livello degli ormoni dello stress.”

Più facile a dirsi che a farsi? Ma no: esiste addirittura lo “yoga della risata!”

Yoga della risata. Che cos’è?

Yoga della risata

Dal sito www.yogadellarisata.it: “Ridiamo come forma di esercizio, ma velocemente si arriva a produrre una risata vera attraverso il contatto oculare e la giocosità e la gioia tipiche dei bambini.

La ragione per cui è chiamato Yoga della risata è perché si combinano esercizi respiratori dello Yoga (che derivano dal Pranayama) con esercizi di risata. Ciò aumenta le riserve d’ossigeno nel corpo e nel cervello facendoci sentire più energici e in salute. Lo Yoga della risata si basa sul dato scientifico che il corpo non avverte la differenza tra una risata reale e una indotta (se fatta volontariamente) e si producono gli stessi benefici sia a livello fisiologico che psicologico.”

Il metodo dello Hasyayoga ideato da Madan Kataria, medico allopatico di Mumbai (India), armonizza le antiche pratiche dello yoga con la scienza del ridere con il fine di contrastare gli effetti negativi dello stress e raggiungere la pace mentale e promuovendo il miglioramento del rapporto con gli altri attaverso la risata.

Sembra divertente, no?

Questo tipo di yoga-terapia è l’ideale anche per chi ha una mobilità ridotta perché gli esercizi possono essere eseguiti da seduti.

È vero che ridere perviene le cadute?

  • Come abbiamo visto all’inizio dell’articolo quando ridiamo esercitiamo i muscoli addominali. A sua volta avere addominali più forti migliora l’equilibrio; con un migliore equilibrio si prevengono cadute accidentali, specialmente in età avanzata.È importante esercitare con costanza i muscoli addominali anche quando si soffre di asma o bronchite.
  • Ridere è uno dei migliori anti-stress e anti-ansia che esistono. Ed è gratis. Scarichiamo le tensioni che accumuliamo grazie al senso di benessere che ci regala una risata.Una mente rilasciata significa anche un corpo rilasciato, se l’ansia diminuisce ci sentiamo più sicuri di noi stessi, e fare movimenti sicuri diminuisce la possibilità di caduta.

Chiedi il nostro catalogo, è gratuito!

Sfoglia il catalogo e trova la soluzione adatta a te. Le poltroncine montascale per scale interne o esterne, dritte o curve, sono il prodotto ideale per ritrovare il piacere di vivere la propria casa.

  • L’utente acconsente all’utilizzo dei dati inseriti nel form per scopi commerciali, di contatto per la richiesta di un catalogo gratuito, di informazione, o di qualunque altro motivo indicato. Per approfondire qui

Chiedi tutte le informazioni di cui hai bisogno per decidere tranquillamente e scopri cosa è incluso nel preventivo gratuito.

Buon divertimento!

Dall’oculista – Gassman/Guzzanti

dal film Totò Truffa 62

dal film La vita è bella

*tradotto dall’inglese dall’autrice dell’articolo

Bibliografia.

Gli studi sui benefici della risata di Alberto Terzi e Annalisa Lattauda

Laughter: A Scientific Investigation

Guarire dal ridere: il potere curativo della risata

Ridere è una cosa seria. Fenomenologia della risata di Nicola Boccola

Laughter is the Best Medicine  – Authors: Lawrence Robinson, Melinda Smith, M.A., and Jeanne Segal, Ph.D. Last updated: March 2018.

http://www.yogadellarisata.it/