il Blog di Stannah

Domotica

Il futuro degli anziani va in fiera ad Ancona

L’ha detto anche l’Onu giusto qualche giorno fa, alla vigilia della Giornata internazionale dell’anziano che cade proprio oggi: negli ultimi tre decenni gli anziani sono raddoppiati in tutto il mondo al punto che entro il 2050 saranno destinati a diventare ben due miliardi. Si può immaginare che lo stesso succederà nelle Marche, la regione più longeva d’Italia secondo gli organizzatori di Terzaetà Expò, la fiera dedicata ai senior, da oggi a domenica ad Ancona. L’appuntamento è l’occasione per fare il punto sulle migliori soluzioni nel campo socio-sanitario che cercano di rendere più agevole la vita agli anziani, ma anche per riflettere sui problemi più urgenti da affrontare nei prossimi anni. Giunto alla seconda edizione, l’appuntamento del capoluogo marchigiano è stato voluto dall’Inrca, che nella città ha la sede nazionale, in collaborazione con le principali istituzioni regionali e locali (azienda sanitaria compresa). Di qui la maggior attenzione degli appuntamenti previsti in questi tre giorni alla parte più fragile dei senior. Si comincia oggi pomeriggio alle 15 con il convegno sulla “Casa a misura dell’anziano: la sfida della domotica”, durante il quale verrà illustrato il progetto “JADE” di cui abbiamo parlato qualche mese fa. Subito dopo prenderà la parola Fiorella Marcellini (da noi intervistata sul progetto “Smiling”) che parlerà di “Luci e ombre” nell’uso delle tecnologie per gli anziani; quindi si passerà ai casi positivi, come la “smart house” ipotizzata da alcuni ingegneri come soluzione residenziale per pazienti anziani, la “leaf house” (ossia la casa autosufficiente dal punto di vista energetico) adattata alle esigenze dei senior e molto altro ancora. La giornata di sabato, invece, sarà tutta dedicata alla musicoterapia per il miglioramento della qualità della vita dell’anziano, con l’illustrazione dei corsi dell’Istituto di Arti terapie e scienze creative di Carmiano (Lecce) che ha da poco aperto una sede in un comune dell’Anconetano. Nel dettaglio, si affronterà in generale il problema dell’invecchiamento dal punto di vista neuro-fisiologico per arrivare via via all’illustrazione di un esempio concreto di utilizzo della musica come “prevenzione terziaria” su pazienti affetti da demenza senile. L’ultimo giorno, infine, è riservato a un workshop di musico-terapia destinato a chi fosse interessato a specializzarsi nel settore (per iscriversi bisogna pagare 20 euro).
Oltre ai convegni, la fiera ospita stand espositivi di soggetti pubblici e privati specializzati in salute, benessere, tempo libero, lavoro, tecnologie, medicina e fisioterapia ed è aperto e chiuso da momenti di spettacolo: il testimonial ufficiale è Bruno Gambarotta, presente stasera per l’inaugurazione della tre giorni; domani alle 18 si esibirà invece Jimmy Fontana, mentre l’ultimo giorno tocca a Leonardo Manera, cabarettista di Zelig, che agli anziani (e al sesso in tarda età!) ha dedicato un celebre sketch, dimostrando che per invecchiare bene un sorriso non fa mai male.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>