Blog-Stannah-montascale-a-poltrocina-anziani-interni

Rita Dell’Acqua, 78 anni, lo conferma: il Mal d’Africa esiste davvero, soprattutto se si è fatta un’esperienza di volontariato così intensa come la sua. Per due mesi, è stata in Ghana tra i bambini disabili fisici e psichici ospiti della Missione Don Guanella, a due ore e mezzo di strada sterrata dalla capitale Accra. A sorprendersi degli anni di questa signora di Como, anziana solo per l’anagrafe, sono stati, giusto all’inizio, solo i missionari cui Rita si è rivolta per proporsi come volontaria. Perché per Rita andare in Africa era il sogno della vita, che ha volentieri rimandato fino allo scorso ottobre per occuparsi della famiglia, prima i tre figli e poi il marito, che ora non c’è più.
Nel frattempo, si è comunque messa a disposizione per aiutare i poveri e i malati della sua città. Finché, semplicemente, a un certo punto è arrivato il momento giusto per partire e Rita è volata laggiù, diventando la nonna dei tredici ragazzini di cui si è occupata fino a poco prima dello scorso Natale e probabilmente di tutta la Missione. I suoi nipoti di sangue, cinque, quassù, l’aspettavano, orgogliosi di avere una nonna così.
Per saperne di più, leggete l’articolo nell’area Magazine, settore Nonni e nipoti.
Voi ve la sentireste di fare un’esperienza del genere? Tornate di qua a dircelo!

Vai all’articolo